Allarme a Napoli, aumento choc di rapine e scippi

L’aggressione alle piazze di spaccio che ha reso disoccupati i pusher e la tendenza di tanti cittadini borghesi ad acquistare oggetti di valore (come iPad e smartphone) rubati. Eccoli i fattori che hanno segnato da un anno all’altro il volto del crimin provocando un’impennata di scippi e rapine a Napoli. Le rapine sono cresciute del 23,5%, gli scippi del 32,2%, solo a considerare le denunce alle forze di polizia. Se nel primo semestre del 2012 a Napoli sono state denunciate più di 1600 rapine e più di mille scippi, l’anno dopo le rapine superano le 2000; se nel primo semestre 2012 siamo a oltre 1000 scippi, l’anno dopo sono oltre 1300. Intanto migliorano le condizioni di salute del carabiniere ferito l’altra notte a Bagnoli nella tentata rapina del suo scooter, il militare ha anche protetto una collega che viaggiava con lui: presi i due giovani banditi. E il popolo web esprime il suo giudizio senza dubbi: ha fatto bene il carabiniere a sparare nel conflitto a fuoco. Fonte: Il Mattino
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07