Massacra la moglie nel sonno, poi tenta di uccidersi

Ha ucciso la moglie, Giuseppina Brodu, di 62 anni, di Desulo (Nuoro), durante il sonno con varie coltellate e poi con la stessa arma ha cercato di suicidarsi conficcandosela nel ventre. Ugo Basilio Lai, di 70 anni, allevatore, anch'egli di Desulo ma da anni residente a Guspini, nel Medio Campidano, non è riuscito ad ammazzarsi e adesso è ricoverato nell'ospedale di San Gavino Monreale dove i medici lo hanno operato per suturargli le ferite. Le sue condizioni non sono ritenute a rischio di vita. Il nuovo caso di femminicidio è accaduto intorno alle 2 e mezzo della notte nella casa dell'azienda agraria dove la coppia abitava, in località Arriopus, nelle campagne di Guspini lungo la strada provinciale 65 per Sant'Antonio di Santadi. L'uomo, secondo la ricostruzione degli inquirenti che non hanno ancora chiarito le cause che hanno scatenato il raptus, impugnati due coltellacci ha inferto alcuni colpi sulla moglie che dormiva nel letto e poi, raggiunta la veranda della casa, si è inferto alcune pugnalate all'addome e si è accasciato su una panca in legno. Ad accorgersi della tragedia è stato il figlio convivente della coppia che con il trambusto si è svegliato è ha fatto la tragica scoperta. Immediata la chiamata alla centrale operativa dei carabinieri della Compagnia di Villacidro, giunti poco dopo sul posto con una pattuglia del Nucleo radiomobile, e l'intervento di un'ambulanza del 118 che ha trasportato Ugo Basilio Lai nell'ospedale di San Gavino dove, dopo l'intervento chirurgico, è piantonato dai militari dell'Arma. Le indagini sono dirette dal cap. Valerio Cadeddu, comandante la Compagnia, e coordinate dal sostituto procuratore Alessandro Pili. Fonte: Leggo
2015 Psicogiuridico.it. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto - C.F. 95131130635. E-mail: info@psicogiuridico.it - Tel: 081.553.91.78 - Fax: 081.011.16.07